“Terre incognite”: sono i luoghi non ancora esplorati, così definiti da Claudio Tolomeo nella sua Cosmographia. Sono i   territori sui quali si apre la curiosità umana, destinati ad essere visitati e conosciuti per portare avanti i confini della “frontiera”, per andare oltre i limiti dell’ignoto, in quell’oltre che riguarda sia il futuro sia il passato e che l’uomo è destinato, per sua stessa natura, a raggiungere.

Le "Terre incognite"  non sono solo come luogo di completamento e scoperta, ma anche movimento, viaggio nell’iconosfera in cui addentrarsi attraverso segni, forme, movimenti, parole…atti.

A tali immagini si ispira l’Associazione, punto d’incontro e stimolo per la promozione di obiettivi culturali e artistici a livello locale, nazionale ed internazionale.